Archivi per la categoria ‘Dialoghi e collaborazioni’

“La violenza delle mafie in Emilia-Romagna…meglio saperlo che far finta di niente.”

Intervengono:
Michele Di Domenico – Presidente Centro Pace
Matteo Zattoni – Dottore di Ricerca Università di Bologna
Gaetano Alessi – Co-Autore dei dossier sulle mafie in Emilia-Romagna

Lunedì 28 novembre 2016 ore 21 presso Sala Randi del Comune di Forlì, via delle Torri n. 13

mafie

amnesty 2016 immagine

Materiali – Ricordando Davide Drudi (1950-1995)

Qui l’opuscolo della Tavola rotonda “Lo sguardo al futuro. Ricordando
Davide Drudi (1950-1995)”, svoltasi il 21 gennaio 2015, in occasione del
ventesimo anniversario della scomparsa di Davide Drudi.

Qui l’opuscolo del Seminario “‘Sogni di spiriti esatti’. Passioni, ideali,
politica. Ricordando Davide Drudi”, svoltosi il 28 gennaio 2006 come
riflessione legata al decimo anniversario della scomparsa di Davide Drudi

 

 

Davide Drudi (1950-1995) è stata una figura di intellettuale e politico molto stimato, un simbolo per la città di Meldola, di cui è stato Assessore e Sindaco.

La sua personalità era contraddistinta dalla capacità di gestire situazioni e problemi amministrativi con intelligenza e responsabilità. Era capace di tenere insieme una varietà di saperi e pratiche grazie alla sua grande sensibilità e ai suoi studi. Studioso di filosofia e di estetica (collaborava con un grande studioso come Luciano Anceschi presso l’Università di Bologna), è stato insegnante di materie letterarie presso l’Istituto per geometri di Forlì prima di divenire primo cittadino meldolese e in seguito anche Segretario del PDS forlivese.

Nel ventennale della scomparsa, sabato 21 febbraio dalle ore 15 alle ore 17, presso la Sala consigliare del Comune di Meldola, la Fondazione Ariella Farneti e l’Istituto Gramsci di Forlì, con la collaborazione e il Patrocinio del Comune, propongono un ricordo di Drudi, con lo sguardo al futuro, come al futuro era sempre protesa la sua attività in tutti gli ambiti in cui si esercitava.

Si tratta di un momento che senza retorica intende ricordare un’importante figura del nostro territorio, i cui scritti e la cui attività – per l’occasione verrà diffuso un opuscolo con alcuni materiali inediti – possono contribuire ad illuminare la strada verso il futuro.

Fondazione “Ariella Farneti” Forlì – Istituto Gramsci Forlì

In allegato il programma dell’evento.

 

21 febbraio 2015
Meldola, Sala del Consiglio comunale – ore 15.00

Lo sguardo al futuro.
Ricordando Davide Drudi (1950-1995)

 

Alessandro Agostini e Flavia Cattani

L’eredità di Davide Drudi amministratore:

bisogno di progettare, dialogo tra generazioni, futuro delle città

 

Saluti e intervento istituzionale del Sindaco di Meldola Gianluca Zattini

 

Interventi di:

Mara Valdinosi (Senatrice della Repubblica)

Marco Macciantelli (compagno di studi di Davide Drudi ed ex Sindaco)

Pierfrancesco Majorino (Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano)

DRUDI_Invito (3)

Le iscrizioni sono aperte dal 4 novembre al 13 dicembre 2014.

Sul sito www.fondazionebasso.it trovate il programma!

ARCI Forlì, Presidi LIBERA di Forlì “Placido Rizzotto” e di Forlimpopoli – Associazione culturale “Il Pane e le Rose” – Barcobaleno Passioni in Movimento – Barcogas Forlimpopoli – ANPI Forlì – Centro per la Pace “Annalena Tonelli” – Associazione dellle Mariette – Istituto Gramsci Forlì
In collaborazione e con il contributo di: Comune di Forlì Assessorato alle Politiche giovanili – CGIL Forlì – CISL Romagna – UIL Forlì – Conad Stadium

CAROVANA INTERNAZIONALE ANTIMAFIE
Forlì – lunedì 27 maggio 2013 ore 18,30, Fabbrica delle Candele, Piazzetta Corbizzi

> La Carovana
La Carovana antimafie nasce nel 1994 da un’idea dell’Arci Sicilia, con dieci giorni di viaggio da Capaci a Licata, attraversando il territorio con un percorso a tappe che, a un anno e mezzo dalle stragi di Capa-ci e via D’Amelio del 1992, si proponeva di portare solidarietà a coloro che in prima fila operavano per portare legalità democratica e giustizia e opportunità di crescita sociale nel proprio territorio, di sensibiliz-zare le persone per tenere alta l’attenzione sul fenomeno mafioso, di promuovere impegno sociale e progetti concreti. Sin dal primo anno si è potuto cogliere come la Carovana fosse uno straordinario strumento per anima-re il territorio e porre l’accento su questioni che si legano con la democrazia, la partecipazione, la lotta alle mafie.

> Internazionale
La lunga e partecipata Carovana antimafie internazionale continua ad essere un grande laboratorio itinerante dove l’animazione sociale sul territorio ha lo scopo di rendere vivida la democrazia e contri-buire a riformare la politica, puntando alla costruzione di luoghi di aggregazione, di spazi di so-cialità, di metodi per combattere il degrado e la marginalità sociale – terreni in cui le mafie e la criminalità prosperano – attraverso la costruzione di relazioni tra le persone e di reti comunitarie.
Se il viaggio della Carovana, dal 1994 ad oggi, non si è mai fermato, ma anzi si è allungato ed arricchito di nuovi contatti, relazioni, persone e organizzazioni disponibili a condividere il percorso, è solo per-ché continua ad essere in definitiva prezioso strumento per comunicare e costruire il cambiamen-to sociale. Oggi si avvale del sostegno di Cgil, Cisl, Uil e Ligue de l’enseignament che partecipano al-la promozione dell’evento.

> Forli’
Per il terzo anno consecutivo Forlì ospita il passaggio della Carovana. Que-st’anno l’iniziativa è ricompresa dentro la rassegna “Maggio. Coltiviamo la Legalità” promossa dall’Ass.to alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì.
Quest’anno, a differenza dei precedenti, abbiamo scelto di organizzare una tappa serale per il passaggio della Carovana, con l’obiettivo di permettere a tutta la cittadinanza di partecipare ai lavori ed alle iniziative proposte.
Inoltre, con l’obiettivo di spingere ad una riflessione profonda e condivisa e di passare dall’informazione all’azione sul territorio è stata scelta la modalità dei tavoli di lavoro al posto delle conferenze frontali. A questo proposito abbiamo creato una piattaforma online in cui è possibile condividere materiali sui temi scelti per i tavoli di lavoro liberaforli.altervista.org.

> Carovana 2013
Nel 2013 i temi economici legati alla crisi continueranno ad essere al centro del dibattito politico. È necessario proporre al paese una discussione urgente ed efficace sul tema della illegalità economica – in tutte le sue implicazioni – come uno dei principali fattori che comprime la qualità della nostra eco-nomia e ne compromette future possibilità di sviluppo. La carova-na antimafie dovrà costituire un utile laboratorio su questi temi, promuovendo un approccio propositivo, che faccia emergere le molte buone pratiche speri-mentate negli ultimi anni da tanta parte di società civile e di enti locali. Per que-sto carovana racconterà un’altra Italia: quella degli amministratori che hanno sottoscritto la Carta di Pisa anticorruzione, dei milioni di cittadini che hanno sottoscritto per le campagne ‘Corrotti’ e ‘Riparte il Futuro’, o la legge di iniziati-va popolare sulle aziende sequestrate e confiscate. La stessa Italia che rifiuta di pagare il pizzo, che non abbassa la testa di fronte agli usurai, che si impe-gna nel riutilizzo sociale dei beni confiscati come strumento di rilancio di una nuova economia basata sul nesso tra lavoro e legalità.

PROGRAMMA
> 18.30 > Arrivo carovana e saluti istituzionali
Arrivo dei carovanieri da Ravenna.
Saluti istituzionali, intervengono ass. Valentina Ravaioli, ass. Maria Maltoni, il vice-sindaco Giancarlo Biserna, il vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo e l’assessore provinciale all’istruzione Bruna Baravelli. Saluto dei Consigli Comunali dei Ragazzi della Provincia di Forlì – Ce-sena a conclusione del progetto regionale Concittadini 2012 – 2013.

> 19.00 > Aperitivo “Liberati dalle mafie con gusto”
Aperitivo della legalità a cura del Presidio di Libera di Forlimpopoli.

> 20.00 > Tavoli di lavoro
Usura e autotrasporti
Davide Grassi, avvocato penalista e membro del Coordinamento di SOS Impresa.

Gioco d’Azzardo
Maurizio Fiasco, sociologo e consulente della Consulta Nazionale Antiusura.

Welfare e crimine organizzato
Antonio Mumolo, avvocato giuslavorista e presidente dell’Associazione nazionale Avvocato di strada Onlus.
Thomas Casadei, Dip. Giurisprudenza – Unimore, consigliere reg. ER
Paride Amanti, Segretario generale della Camera del Lavoro di Forlì
Luigi Foschi, Segretario generale UIL Forlì
Filippo Pieri, Segretario CISL Romagna
> 22.00 > Conclusione dei lavori
Conclusione dei tavoli e relazione finale dei lavori. Chiusura campagna “Io riattivo il lavoro”

> 22.30 > Concerto_COLLETTIVO GINSBERG
Collettivo Ginsberg è un progetto musical-letterario che segue l’idea dadisya del cut-up, unendo scritti originali a parti estrapolate da altri autori, a un rock psichedelico con una forte matrice blues, che rimanda a The DOORS, BIRTHDAY PARTY e NICK CAVE. La band nasce in terra di Romagna, nel 2004 dall’incontro tra Cristian Fanti e Andrea Rocchi. Il collettivo cambia diversi elementi nel corso degli anni, fino a trovare stabilità con l’attuale quintetto composto da Cristian Fanti (voce), Federico Visi (chitarre elettriche, Moog), Alberto Bazzoli (pianoforte, organo, Fender Rhodes), Gabriele Laghi (contrabbasso) ed Eugenioprimo Saragoni (batteria, percussioni).

Durante la serata saranno presenti gli stand delle associazioni promotrici, i banchetti di Libera e Libera Terra.

> 18.30 > Arrivo carovana e saluti istituzionali
Arrivo dei carovanieri da Ravenna e saluti istituzionali.
Saluto dei Consigli Comunali dei Ragazzi della Provincia di Forlì – Cesena a conclusione del progetto regionale Con-cittadini 2012 – 2013.

> 19.00 > Aperitivo “Liberati dalle mafie con gusto”
Aperitivo della legalità a cura del Presidio di Libera di Forlimpopoli.

> 20.00 > Tavoli di lavoro
Usura e autotrasporti
Davide Grassi, avvocato penalista e membro del Coordinamento di SOS Impresa.
Gioco d’Azzardo
Maurizio Fiasco, sociologo e consulente della Consulta Nazionale Antiusura.
Welfare e crimine organizzato
Antonio Mumolo, avvocato giuslavorista e presidente dell’Associazione nazionale Avvocato di strada Onlus, consigliere reg. ER, Thomas Casadei, Dip. Giurisprudenza – Unimore, consigliere reg. ER, Paride Amanti, Segretario generale della Camera del Lavoro di Forlì, Luigi Foschi, Segretario UIL Forlì, Filippo Pieri, Segretario CISL Romagna.

> 22.00 > Conclusione dei lavori
Conclusione dei tavoli e relazione finale dei lavori. Chiusura campagna “Io riattivo il lavoro”

> 22.30 > Concerto_COLLETTIVO GINSBERG

Durante la serata saranno presenti gli stand delle associazioni promotrici, i banchetti di Libera e Libera Terra.

SCARICA IL PROGRAMMA

Thomas Casadei, direttore dell’Istituto Gramsci di Forlì e docente della Facoltà di Giurisprudenza dell’Univ. di Modena e Reggio E. e della Facoltà di Scienze Politiche “R. Ruffilli” dell’Univ. di Bologna – sede di Forlì, è entrato a far parte del Comitato scientifico della Fondazione Gramsci Emilia-Romagna.

.

Scarica lo Statuto

Powered by WordPress and Temi Wordpress